Responsabilità Globale

Beste si fa green per l'ambiente

Immersa nel verde, in un angolo piuttosto remoto della Toscana, con un’inclinazione ostinata all’autosufficienza produttiva. Il ciclo industriale di Beste si estende dalla preparazione dei tessuti greggi fino al loro finissaggio e controllo, dalla progettazione dei materiali fino alla manifattura dei capi. Macchine tintoriali, ramose, accoppiatrici, così come macchine da cucire, laser, teste ad ultrasuoni, presse e nastratrici costituiscono lo scheletro di un’impresa che guarda a se stessa come a un organismo vivente in pieno dialogo con l’ambiente naturale e sociale che lo circonda. L’assetto che Beste si è data nel corso degli anni non risponde solo a logiche di politica commerciale e produttiva. È prima di tutto – ed ora lo è più di prima – un’assunzione esplicita di responsabilità verso un futuro che le scelte di oggi potranno rendere migliore. Con acque più pulite, aria più respirabile, con una comunità umana rispettata nella sua inviolabile integrità e valorizzata nel suo inestimabile know-how.

In Beste Crediamo nelle persone

Un’azienda è prima di tutto una comunità di uomini. Un’azienda si regge sulla loro capacità di difendere, sviluppare, condividere e trasmettere un bagaglio di valori umani e di competenze tecniche. Beste sente il dovere preciso di creare un ambiente che consenta e accompagni questo processo vitale.

Il percorso green di Beste

Forse non è vero che green si nasce. Ma neppure lo si diventa dall’alba al tramonto. Ci vogliono progetti, buone risorse e molti anni di lavoro per trasformare una generica sensibilità ambientale in un rigoso criterio di operatività quotidiana.

Le certificazioni Ambientali

La responsabilità sociale e ambientale non è un problema di autodefinizione. Non basta considerarsi sostenibili per esserlo davvero. In un sistema normativo non privo di lacune, soprattutto sulla scala internazionale, ci sono comunque delle oggettività che Beste prende molto sul serio.

detox-icon

Certificazione Greenpeace Detox

L’opzione ambientale ormai non è più una questione accessoria. Non è solo una questione di chimica. Ma è piuttosto il modo con cui un’azienda guarda al futuro;  al proprio e a quello della comunità che la circonda e la sostiene.